Vendite di carburanti: ancora un forte calo per benzina e gasolio

calo, il lavaggista, lavaggisti

Vicinissimo alle due cifre il calo della domanda di benzina nel mese di settembre. Fra le auto di nuova immatricolazione, risalgono i modelli alimentati a metano.

 

Stando a dati ancora provvisori resi noti da Unione Petrolifera, nel mese di settembre 2017 la domanda totale di carburanti per autotrazione (benzina e gasolio), pur con un giorno lavorativo in meno rispetto al 2016, ha evidenziato un notevole calo. Per la benzina vi è stata una diminuzione del 9,8% (-65.000 tonnellate), e per il gasolio dell’8,4% (-172.000 tonnellate).

 

Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate dell’8,2%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 57,5% del totale (era il 57,1% a settembre 2016), mentre quelle a benzina scendono al 31,1%.

Quanto alle altre alimentazioni, a settembre è continuata la crescita delle ibride arrivate al 3,6% (rispetto al 2,6% del settembre 2016); stabile le elettriche allo 0,1%, mentre dopo molti mesi in calo, le alimentazioni a metano risalgono al 2%. Il gpl si attesta al 5,8%.

 

Fonte: Unione Petrolifera

Photo credit: wonderopolis.org

 

 

scroll to top