Più autolavaggi per abbattere l’inquinamento di Hanoi

Hanoi, il lavaggista, lavaggisti

In Vietnam, il governo pensa ad installare nuovi autolavaggi in 67 stazioni di servizio intorno ad Hanoi per prevenire i gravi problemi di inquinamento atmosferico

 

Secondo un piano stilato dal Dipartimento dell’industria e commercio del Vietnam, l’installazione di nuovi impianti di autolavaggio presso le stazioni di servizio dovrebbe contribuire a ridurre significativamente la cappa di inquinamento atmosferico che troppo spesso grava su Hanoi.

Il Dipartimento mira innanzitutto ad imporre l’obbligo di lavaggio dei camion che trasportano materiali da costruzione prima di entrare in città, al fine di impedire loro di disperdere polvere e particelle inquinanti nell’atmosfera della capitale vietnamita, che conta più di 7 milioni di abitanti.

 

Secondo quanto riporta l’agenzia VietnamPlus, una misura anti-inquinamento come questa è necessaria soprattutto perché i livelli di concentrazione degli inquinanti ad Hanoi stazionano ormai quasi permanentemente ben oltre i livelli consentiti dalle leggi del paese asiatico.

In linea con la proposta del Dipartimento dell’industria e commercio, le autorità locali stanno prendendo in esame 67 stazioni di servizio con un’area di più di 900 metri quadrati, ovverosia le dimensioni minime necessarie per offrire un servizio aggiuntivo di autolavaggio. Le stazioni selezionate sono situate lungo arterie nazionali o strade che conducono al centro della città.

 

Fonte: VietnamPlus, PetrolPlaza

Photo credit

 

 

scroll to top