Italiani al volante (e in moto), foto di gruppo

italiani, il lavaggista, lavaggisti

Negli anni 70 e 80, ad esempio, viaggiando in auto con la famiglia, il 70% degli italiani non usava le cinture di sicurezza. Mentre oggi solo il 7% non rispetta tale regola. Questo e altro.

 

Che l’auto sia scolpita nel dna di noi italiani lo dicono i numeri. Il nostro Paese, infatti, è primo in Europa per numero di auto pro capite: 62,4 ogni 100 abitanti, davanti a Germania (55,7), Spagna (49,3), Francia (47,9) e Regno Unito (47,2). Ma come ci comportiamo al volante? Certo, oggi, maggior senso civico e sanzioni più salate ci hanno reso più attenti alle regole. Ma negli anni Settanta e Ottanta eravamo proprio degli scapestrati. A dircelo è un sondaggio effettuato da Facile.it.

 

Ieri e oggi

Il 70% degli interpellati dice che, negli anni 70/80, viaggiando in auto con la famiglia, nessuno usava le cinture di sicurezza (1976 obbligo degli attacchi; 1988 obbligo d’uso effettivo), mentre oggi solo il 7% non rispetta tale regola. Opposta sorte per quelle nei sedili posteriori: oggi è l’86% a non usarle. Tornando ancora a quegli anni, il 26% dei piccoli viaggiava in braccio al genitore sul sedile passeggero. E il seggiolino per il bimbo? Meno del 45% dei genitori lo usava. Ma sulle “due ruote” cosa succedeva in quegli anni? Il 21% dice che, da bambino, andava in moto con uno dei genitori anche sotto i 5 anni, il 26% non usava il casco e il 20% viaggiava schiacciato fra di loro. Ma le cose sono cambiate: dei difetti “elencati”, l’unico rimasto agli italiani è quello di portare sullo scooter anche bimbi con meno di 5 anni di età. Ma lo dice solo il 5% del campione.

 

Quanti patentati?

Sempre da Facile.it viene un altro “scatto” della foto di gruppo degli italiani. In Italia ci sono 38,6 milioni di patenti attive (auto e moto) intestate agli over 15, pari al 73,8% della popolazione.

Analizzando il rapporto tra residenti over 15 e patenti attive (su dati ufficiali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti), prima è la Valle d’Aosta (79,64% della popolazione), seguita da Veneto (78,21%) e Marche (78,16%). Ultima la Campania col 67,43%. Considerando, invece, il numero totale di patenti intestate agli over 15, al primo posto si piazza la Lombardia, con 6,43 milioni di patentati, seguita da Lazio 3,74 milioni e Campania 3,35 milioni. Ultima in classifica la Valle d’Aosta, con 87 mila patentati. Quanto al sesso: il 63,21% delle donne ha la patente in tasca, contro l’85,16% degli uomini.

 

Fonte: Facile.it

Photo credit: golfotv.it

 

 

 

scroll to top