Nel 2016, meno chilometri per gli automobilisti italiani

automobilisti, il lavaggista, lavaggisti

Sono 11.125 i chilometri percorsi mediamente dagli automobilisti italiani lo scorso anno, meno 0,7% rispetto al 2015. Tra i motivi, oltre ai costi alti, la crescente diffusione del car sharing.

 

E’ come percorrere la distanza che separa, in linea d’aria, Roma da Montevideo, capitale dall’Uruguay. Ci riferiamo agli 11.125 chilometri che, secondo una indagine di Facile.it su un campione di oltre 500.000 utenti, ha percorso in auto (mediamente) un italiano lo scorso anno. Con una diminuzione dello 0,7% rispetto agli 11.200 macinati nel 2015.

 

Chi meno e chi più

Se io mangio due polli e tu stai a bocca asciutta, ne mangiamo uno a testa. Così diceva, più o meno, Trilussa. E’ la media, bellezza. E questo vale anche nel nostro caso. Nel senso che c’è chi ne ha fatti di meno e chi di più (di chilometri). Le diminuzioni maggiori hanno interessato gli automobilisti della Campania, con 11.018 km percorsi, pari a -5,10% sull’anno precedente, seguiti da quelli di Toscana (11.085 km, -2,80%) e Piemonte (11.327 km, -2,40%).

Nel caso della Campania, fattore scatenante (al ribasso) quanto si spende per mantenere il veicolo, RC auto in testa. Diversa la situazione di Toscana e Piemonte, dove ha inciso, soprattutto nei capoluoghi Firenze e Torino, la crescente diffusione del car sharing.

Queste, invece, le regioni dove gli automobilisti hanno aumentato il chilometraggio rispetto al 2015: Valle d’Aosta (11.638 km, +6,77%), Basilicata (12.469 km, +4,80%), Sardegna (10.892 km, +4,73%).

 

Per fare che cosa

Interessanti, poi, i dati riguardanti i motivi che spingono a usare l’auto. Sempre secondo l’indagine di Facile.it, solo il 7% degli automobilisti interpellati si è messo al volante principalmente per motivi professionali o per coprire il percorso casa-lavoro, mentre il 46% lo ha fatto soltanto per sfruttare il tempo libero; il 47% degli intervistati, poi, ha dichiarato un utilizzo misto della propria auto: per guadagnare la pagnotta e per darsi alla pazza gioia.

Una curiosità riguarda l’uso dell’auto per le vacanze (estive, invernali, weekend lunghi): nel 2016 la media nazionale ha toccato 1.001 chilometri, con Lombardia e Piemonte in testa per i viaggi a lungo raggio; mentre per andare in vacanza l’auto è molto meno usata nelle regioni del Sud, soprattutto nelle isole (col mare sotto casa, bella fatica…).

 

Fonte: Facile.it

Photo credit

 

 

scroll to top