Giù le vendite di benzina e gasolio

benzina e gasolio

A giugno si registra un deciso calo delle vendite di carburanti presso i distributori. A farne le spese è stata soprattutto la benzina con un -4,8%. In forte progresso le vendite di autovetture.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Unione petrolifera, nel mese di giugno 2016 la domanda totale di benzina e gasolio per autotrazione hanno rilevato le seguenti dinamiche: la benzina nel complesso ha mostrato un decremento del 5,8% rispetto a giugno 2015, mentre il gasolio autotrazione dell’1,2%.
Le vendite sulla rete di benzina e gasolio nel mese di giugno hanno segnato rispettivamente un decremento del 4,8% e dello 0,3%.
Nel mese considerato le immatricolazioni di autovetture nuove sono aumentate del 12%, con quelle diesel che hanno rappresentato il 57,2% del totale (era il 55,5% nel giugno 2015), mentre quelle di benzina il 32,9%. Quanto alle altre alimentazioni, nel mese considerato, il peso delle ibride è stato pari all’1,8%, mentre quello delle elettriche allo 0,1%.

Nei primi sei mesi del 2016 la somma di benzina e gasolio, pari a circa 15,1 milioni di tonnellate, evidenzia un decremento dello 0,2% (-27.000 tonnellate). Le vendite sulla rete hanno segnato per la benzina un decremento dello 0,6% e per il gasolio un incremento del 2,7%.
Nello stesso periodo le nuove immatricolazioni di autovetture sono risultate in crescita del 19,2%, con quelle diesel a coprire il 55,5% del totale, mentre quelle di benzina il 33,9% (oltre 3 punti in più rispetto all’anno precedente). Le auto ibride hanno coperto l’1,9% delle nuove immatricolazioni, mentre le elettriche si confermano allo 0,1%.

Fonte: Unione Petrolifera
Photo credit

scroll to top