Energia: schizza in alto la bolletta del gas

importazioni

Al limitato aumento delle tariffe elettriche per il primo trimestre 2017 fa da contraltare il pesante incremento del gas (+4,7%) spinto in alto dalla maggiore domanda invernale.

Il via libera ai nuovi aumenti trimestrali a partire dal 1 gennaio è stato dato dall’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico (Aeegsi).
Come conseguenza, nel primo trimestre del 2017 l’elettricità registrerà un aumento dello 0,9%, mentre per la bolletta del gas l’incremento, assai più pesante, sarà del 4,7%.
Nel dettaglio, la spesa per l’elettricità per le famiglie e piccole imprese calcolata nel periodo tra aprile 2016 e marzo 2017 comporterà in ogni caso una diminuzione (-1,5%) rispetto all’anno precedente. A dispetto del corposo aumento, anche per il gas si prevede una riduzione (-6,5%).

“La variazione nel gas” si legge in una nota dell’Aeegsi “è sostanzialmente legata alla crescita della componente ‘materia prima’, ovvero all’aumento delle quotazioni del gas attese nei mercati all’ingrosso nel prossimo trimestre, anche per effetto della maggiore domanda dei mesi invernali (le quotazioni per il primo trimestre 2017 sul mercato all’ingrosso di riferimento per la sola materia prima segnano prezzi in aumento del +19,1% rispetto al quarto trimestre 2016), oltre a un leggero incremento anche per la componente relativa al trasporto”.

Sempre secondo la comunicazione di Aeegsi, questi aggiustamenti sulla bolletta del gas sono stati in parte controbilanciati “da una decisa riduzione della componente a copertura del meccanismo per la rinegoziazione dei contratti di lungo termine, un sistema che ha favorito la riduzione dei prezzi all’ingrosso del gas”.

Fonte Aeegsi
Photo credit: UB Services

scroll to top