Energia: mercato libero, dal 2018 anche l’offerta Placet

Placet, il lavaggista, lavaggisti

Placet, Prezzo libero a condizioni equiparate di tutela: una “formula” rivolta a famiglie e Pmi che chi vende luce e gas del mercato libero dovrà inserire nel menù d’offerta.

 

Mercato sì ma “con juicio”, direbbe il Manzoni, riguardo alla difficoltà di destreggiarsi sulle tariffe del mercato libero dell’energia, approssimandosi la fine del regime di Maggior Tutela.

 

Capire per scegliere

Così è nata Placet, una offerta predefinita rivolta a famiglie e Piccole e medie imprese, a condizioni contrattuali prefissate definite dall’Autorità per l’energia, ma a prezzi liberamente stabiliti dal venditore. Insomma, uno strumento prezioso per aiutare i consumatori a scegliere in modo più consapevole nel mercato libero, “colmando l’asimmetria informativa spesso esistente nel rapporto tra le parti”.

 

Alcune novità

Quota energia riferita alla sola fornitura energetica, senza la presenza di alcun servizio aggiuntivo. Due versioni: variabile, in base ai prezzi delle materie prime elettricità e gas naturale all’ingrosso più uno spread definito dall’operatore; oppure fissa (1 anno). Durata del contratto indeterminata, fatta salva la facoltà di recesso, con condizioni economiche rinnovate ogni 12 mesi a un prezzo liberamente definito tra le parti. Per il cliente: sconto nel caso di fatturazione elettronica e domiciliazione dei pagamenti e nessun ulteriore addebito per la ricezione della fattura o l’accesso ai propri consumi.

 

Fonte: Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (Aeegsi)

Photo credit

 

 

scroll to top