Dal 2017 bollette sempre più trasparenti

sanzioni

L’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico detta nuove regole per la fatturazione che dovrebbero impedire l’eventualità delle maxi bollette

A partire dal prossimo gennaio 2017 vi saranno bollette con meno stime e sempre più consumi effettivi, grazie sia alle letture più frequenti sia a nuove misure per la diffusione dell’autolettura; obbligo di emissione della bolletta entro 45 giorni dall’ultimo giorno fatturato (o altro termine indicato nel contratto di mercato libero), pena indennizzi automatici crescenti a favore degli utenti fino a 60 euro.
Inoltre si prevedono nuove regole per la riduzione delle fatture miste (cioè con letture effettive e stimate insieme), e la rateizzazione obbligatoria per il venditore, anche nel mercato libero, nei casi di importi anomali o di mancato rispetto della periodicità di fatturazione.

Queste in sintesi sono alcune tra le principali novità approvate dall’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico (Aeegsi)  in tema di fatturazione di periodo, valide per tutti i clienti domestici e piccoli consumatori del settore elettrico e gas, con l’obiettivo di migliorare il processo di fatturazione, rendendolo sempre più coerente ai reali consumi, e prevenire la possibilità delle famigerate maxi bollette che si abbattono d’improvviso sui consumatori.

Le nuove regole in tema di bollette, inoltre, rappresentano il primo passo delle condizioni contrattuali standard che saranno parte integrante e non modificabile della futura offerta standard, differenziata solo nel livello di prezzo, che i venditori del mercato libero dovranno includere obbligatoriamente nel paniere delle proprie offerte.

Fonte: Utilitalia
Photo credit

scroll to top