Car Wash Show Europe 2017: la tecnologia italiana ad Amsterdam

tecnologia, il lavaggista, lavaggisti

Tra i circa 90 espositori del salone olandese si è segnalata anche una pattuglia di aziende italiane che non hanno mancato di presentare il meglio della loro tecnologia.

 

Seppure in minor numero rispetto alla prima edizione del 2015, e la totale assenza dei costruttori di impianti, la partecipazione delle aziende italiane si è fatta lo stesso notare per la qualità e la rilevanza tecnologica dei prodotti in esposizione.

 

tecnologia, il lavaggista, lavaggistiLa nostra breve carrellata inizia nello stand di Mafra, più grande rispetto alla passata edizione, in cui facevano bella mostra di sé soprattutto i prodotti di alta gamma della Linea Unika e quelli di Labocosmetica, che hanno attratto gran parte dell’attenzione.

Nello spazio espositivo, costantemente affollato, si è notata la presenza di visitatori proveniente dal Medio Oriente e dal Sud-Est asiatico fino ad Australia e Nuova Zelanda.

 

tecnologia, il lavaggista, lavaggistiInterpump si è distinta per l’elevato profilo tecnologico dei prodotti esposti, tra cui spiccavano i recenti modelli a pistone C2W e C3W che, in virtù dei due brevetti per il sistema di guida del pistone e l’introduzione della testata in acciaio inox per una maggiore affidabilità, hanno meritato un posto d’onore nell’Innovation Centre, un’area della fiera dedicata agli ultimi sviluppi della tecnologia al servizio del car wash.

Un set installato di queste pompe era ben visibile anche nell’installazione montata presso lo stand di Ehrle.

 

tecnologia, il lavaggista, lavaggistiNon è stata da meno la sanmarinese Morelite, che ha saputo tenere testa all’agguerrita concorrenza internazionale con una serie di proposte innovative sempre più apprezzate dalla clientela estera.

Innovative come il prodotto di punta dell’azienda, la nuova spazzola Energy45° presentata per la prima volta all’estero dopo il debutto ad Autopromotech lo scorso maggio, costruita in polietilene espanso e caratterizzata dalla sezione romboidale della stringa, con angolo di 45°, che aumenta del 40% la superficie a contatto con la superficie del veicolo.

Questa e altre spazzole erano esposte anche in versione Shape dal profilo sagomato.

 

Partecipazione significativa anche per MTM Hydro, che ha esposto il meglio dei suoi accessori per l’autolavaggio come Self Vacuum, Tire Inflator, Sanitizer e Mat Wash.

tecnologia, il lavaggista, lavaggistiSi è segnalata anche la “new entry” di Easy Care, che ha proposto la piattaforma informatica per l’attivazione impianto e pagamento automatico Easy Wash Pass, che elimina la necessità dei contanti e dei gettoni, installabile sugli impianti già esistenti.

“Una fiera fiacca” questo invece il giudizio di Tecnovap, l’azienda veronese specialista della tecnologia del vapore che ha presentato tra l’altro l’unità Steam Sky alimentata a gasolio per il prelavaggio esterno a lancia dotato di sistema brevettato di filtro dell’acqua a rigenerazione automatica.

Per dovere di cronaca, in un angolo defilato dello stand di IClean International, agente di zona di Ceccato, uno schermo visualizzava funzioni e qualità dei portali dell’azienda veneta, gli unici visibili in tutta la fiera…

 

 

scroll to top