Bolletta elettrica in aumento, ma il gas costa meno

bolletta il lavaggista lavaggisti

Con le tariffe del terzo trimestre, un aumento  del  + 2,8 % per la bolletta dell’elettricità e un calo del  -2,9 % per quella del gas.

 

Dal 1°  luglio  la  bolletta dell’elettricità costa il 2,8% in più, mentre per il gas vi sarà una diminuzione del – 2,9%. È quanto prevede  l’aggiornamento delle condizioni economiche di riferimento per le  famiglie e i piccoli consumatori in  tutela per il  terzo  trimestre 2017.

Entrambe le variazioni sono principalmente legate all’andamento dei prezzi nei mercati  all’ingrosso atteso  nel prossimo trimestre, influenzato  dalla stagionalità del periodo.

 

In particolare, l’andamento dell’elettricità  è legato a  prezzi nel mercato nazionale  all’ingrosso  previsti  in rialzo nel prossimo trimestre,  derivanti  dagli attesi  alti  consumi  collegati alla stagionalità  del  caldo  periodo  estivo, già manifestatisi nel mese di giugno particolarmente torrido e con scarsa  idraulicità cumulata dal passato inverno .

Per il gas invece la stagione di bassi consumi a livello  europeo e nazionale  implica  una  riduzione dei  prezzi nei mercati all’ingrosso  continentali che si trasferisce in una diminuzione della bolletta.

 

Nel dettaglio, la spesa per l’elettricità per le famiglie e le piccole imprese sarà di 512,52 euro in media, con una variazione del  +1,8% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente,  corrispondente a un aumento di circa 9 euro /anno. Nello stesso periodo la spesa per la  bolletta gas  sarà di circa 1.029 euro, con una variazione del  – 3,6% rispetto sull’anno, corrispondente a un risparmio di circa 40 euro /anno.

 

Fonte: Aeegsi

Photo credit: Ri-Volt

 

 

 

scroll to top