Autolavaggi irregolari, due denunce nel cosentino

autolavaggi, il lavaggista, lavaggisti

Cosenza, denunciati due titolari di autolavaggi che non rispettavano le leggi ambientali. Uno dei due impiegava anche manodopera in nero.

 

Lo scorso ottobre, i titolari di due autolavaggi di Fagnano Castello (Cosenza) sono stati denunciati dai carabinieri in seguito ad accertamenti riguardanti il rispetto della vigente normativa in materia ambientale.

 

Dai controlli è emerso che uno dei due car wash operava all’interno di locali privi del certificato di agibilità e che il titolare, pur esercitando la professione da diversi anni, non aveva mai provveduto a richiedere agli enti preposti l’autorizzazione allo scarico delle acque reflue industriali derivanti dall’attività.

 

Il secondo autolavaggio, invece, era sì munito di sistema di depurazione, ma di fatto scaricava nella fognatura senza aver ottenuto, anche in questo caso, l’autorizzazione definitiva rilasciata dal Comune. Al momento del controllo, inoltre, è stato individuato un operaio che lavorava senza regolare contratto di assunzione.

 

Per entrambi i titolari degli autolavaggi sono quindi scattate le denunce per violazione delle norme in materia ambientale e, nel secondo caso, anche per lavoro in nero.

I locali di pertinenza, rispettivamente di 120 mq e 50 mq, sono state poste sotto sequestro.

 

Fonte: illametino.it, iacchite.com

Photo credit: teleclubitalia.it

 

 

scroll to top