Auto, alle donne ne sono intestate di meno

donne, il lavaggista, lavaggisti

La media nazionale delle donne proprietarie di auto si attesta al 46,12%. Ma le cose cambiano da regione a regione: oltre il 58% in Valle d’Aosta, poco più del 36% in Puglia.

 

In Italia, le donne risultano provocare un minor numero di incidenti stradali rispetto agli uomini, in barba al vecchio (ma ancora ben radicato) detto “donna al volante, pericolo all’istante”.

 

Una classifica…

Eppure, nonostante la loro prudenza nella guida (sopra gli “anta” le cose cambiano, ma spesso a causa di figli scatenati al volante dell’auto di mamma), la maggior parte del parco auto circolante in Italia è intestata agli uomini.

E’ quanto risulta da una elaborazione di Facile.it, che indica nel 46,12% la quota media nazionale di donne intestatarie di veicoli (sebbene rappresentino il 51,5% della popolazione residente), anche se, in alcune regioni, sono in maggioranza.

 

…dal rosa al macho

Il palmarès delle regioni che vedono in maggioranza le donne proprietarie di auto è la Valle d’Aosta, col 58,10%, seguita da Umbria (53,11%), Friuli Venezia Giulia (51,15%) e Lazio (51,06%). Pressoché parità tra i sessi, invece, nelle Marche (50,92%), in Toscana (50,43%) ed Emilia Romagna (50,41%). In minoranza, più o meno marcata, in Veneto (48,32%), Piemonte (47,60%), Lombardia (45,60%), Sardegna (43,60%), Trentino Alto Adige (41,82%), Campania (39,55%), per arrivare alla Puglia fanalino di coda (36,09%).

 

Fonte: Facile.it

Photo credit: Lerablog

 

 

scroll to top