Abusivismo e reati ambientali: sequestro di autolavaggio a Palermo

sequestro, il lavaggista, lavaggisti

I cattivi comportamenti sono duri a morire, ma il rischio è il sequestro, la denuncia penale e multe salatissime.

 

A Borgo Nuovo (Palermo), un 69enne aveva aperto un’autorimessa, un’officina e un autolavaggio, su un’area di circa 5 mila metri quadrati, senza nessuna autorizzazione edilizia.

 

Domenica 26 novembre, nel corso di un controllo effettuato da carabinieri e polizia municipale, oltre all’abuso edilizio, è emerso anche che l’autolavaggio scaricava illegalmente le acque reflue e smaltiva materiale e rifiuti pericolosi.

 

L’intera struttura è stata posta sotto sequestro mentre il titolare è stato denunciato e multato con un’ammenda pari a seimila euro.

 

Fonte: palermotoday.it, esperonews.it

Photo credit: palermotoday.it

 

 

 

scroll to top